COSTITUZIONE RETE DI IMPRESE

LA COLLABORAZIONE CHE PORTA AL SUCCESSO

LA RETE DI IMPRESA

AGGREGAZIONE DI PIù IMPRESE ATTORNO A UN PROGETTO CONDIVISO

La rete di impresa è la forma ideale per aggregare più imprese e imprenditori attorno ad un progetto condiviso volto ad aumentare la competitività nel mercato. Attraverso il contratto di rete due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali allo scopo di accrescere la reciproca capacità innovativa e la competitività sul mercato.

Grazie alla rete d’impresa è infatti possibile per le piccole aziende creare un gruppo più forte, il quale potrà agevolmente abbattere i costi di gestione.

A COSA SERVE IL CONTRATTO DI RETE?

Le imprese che si uniscono in una rete stabiliscono le azioni utili al raggiungimento dell’obiettivo comune, come:

  • Scambiare know – how o prestazioni industriali, commerciali e tecnologiche;
  • Ottenere economie di scala;
  • Condividere i costi per l’esercizio dell’attività d’impresa.

Con questo accordo le imprese mantengono la loro indipendenza ed identità allo stesso tempo hanno un vantaggioso miglioramento ed accrescimento della dimensione necessaria per competere sui mercati globali.

Le reti di impresa si configurano come uno strumento per avviare un processo di aggregazione che può sfociare in forme più strutturate quali contratti di rete più vincolanti e garantiti, nuove società dotate di personalità giuridica, oppure veri e propri processi di fusione aziendale.

QUALI VANTAGGI OFFRE IL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESA?

Il primo vantaggio per costituire una rete d’impresa è la creazione di un’economia di scala. Con un contratto di rete, infatti, le aziende possono condividere e quindi ridurre spese quali:

  • Amministrative;
  • Gestionali;
  • Acquisto materie prime;
  • Logistiche;
  • Promozione.


La rete d’impresa è uno strumento efficace per fronteggiare la crisi economica.